Placche in gola cause, rimedi naturali e farmaci

Le placche in gola sono delle manifestazioni che interessano il rivestimento mucoso che si trova nella parte terminale della bocca.

Le placche hanno una colorazione bianca o giallastra e solitamente si associano a problemi quali il mal di gola, la difficoltà a deglutire, le tonsille che si gonfiano, la febbre e il rigonfiamento dei linfonodi del collo.

Cause principali delle placche in gola

La comparsa delle placche in gola può legarsi a diverse cause. Vi sono delle cause batteriche, da ricercare nella presenza di batteri appartenenti al tipo Streptococco o Staphilococco e, anche se meno frequentemente, batteri della difterite, della sifilide, della clamidia e della gonorrea.

Placche in gola

Placche in gola

Le cause virali possono essere il Rhinovirus, che è l’agente virale più comune causa del raffreddore, ma anche di faringiti e tonsilliti. Le cause virali possono essere ricercate anche su altri ceppi virali quali l’adenovirus, il coronavirus o il virus respiratorio sinciziale, quindi i virus influenzali e para influenzali.

La comparsa delle placche in gola può quindi avere una causa fungina e legarsi soprattutto alla candida. In casi gravi e più rari, le placche in gola sono associate a tumori maligni alla gola.

È importante considerare che le placche in gola possono insorgere a qualsiasi età, ma a rischio sono le persone che hanno difese immunitarie ad efficienza ridotta, quindi persone immunodepresse e bambini. I fattori di rischio sono quindi la giovane età, l’entrare in contatto con persone che hanno le placche in gola che derivano da una malattia infettiva contagiosa e l’immunodepressione.

Placche in gola cosa fare?

placche in gola cosa fare

placche in gola cosa fare

Per intervenire in modo rapido contro le placche in gola è importante recarsi dal medico curante, il quale può valutare l’entità e quindi prescrivere la terapia adeguata.

Se le placche hanno un’origine virale è importante fare riposo assoluto in attesa che la guarigione spontanea si presenti, quindi trattare i sintomi con farmaci quali il paracetamolo se c’è febbre e antinfiammatori contro il dolore alla gola.

Se le placche in gola hanno origine batterica solitamente i pazienti vengono sottoposti a cure antibiotiche, mentre se l’origine fungina con terapie antifungine.

Placche in gola rimedi naturali

Vi sono molti rimedi naturali che possono essere messi in atto per combattere le placche in gola, ristorare l’ambiente della bocca e aiutare quindi a lenire i sintomi tipici che sono il mal di gola, la fatica deglutire e anche il mal di testa.

Di seguito alcuni rimedi naturali per le placche in gola che possono essere messi in pratica fin da subito:

Caramelle alle erbe

Le caramelle alle erbe per la gola sono un rimedio semplice e naturale, che agisce sul problema perché hanno una funzione disinfettante del cavo orale. Tenere in bocca la caramella aiuta inoltre a produrre più saliva e quindi contrasta la sensazione di secchezza in gola;

Mangiare zenzero fresco

Lo zenzero fresco è un toccasana per i problemi di gola, perché svolge una forte azione sedativa e disinfettante. È quindi ideale assumere un pezzetto di zenzero fresco appena si sente che la gola comincia a pizzicare.

È altrettanto importante non consumare zenzero candito o caramelle zuccherate che contengono zenzero, perché l’azione disinfettante può essere molto inferiore rispetto alla versione naturale.

Fare i gargarismi con acqua tiepida

I gargarismi sono un ottimo rimedi naturale per le placche in gola e devono essere fatti con acqua tiepida e l’aggiunta di ingredienti ‘chiave’. Il primo è il sale naturale, che disinfetta e lenisce il dolore, ma i gargarismi possono essere fatti anche con aceto di mele o succo di limone, ingredienti naturali che purificano il cavo orale e aiutano a lenire il forte dolore;

Bere infusi di erbe aromatiche

La natura mette a disposizione delle erbe aromatiche importanti ed efficaci contro le placche in gola. Si tratta soprattutto della salvia e del timo, che possono essere raccolti freschi, quindi lasciati in infusione in acqua calda, filtrati e bevuti.

L’infuso può essere usato per dei gargarismi o anche per preparare delle tisane benefiche e chi non dispone di erbe fresche può recarsi dall’erborista di fiducia e richiedere delle tisane apposite oppure dei mix di erbe per preparare decotti e impatti funzionali alla guarigione;

Mettere lo spray alla propoli

Lo spray alla propoli naturale è un forte rimedio per le placche in gola, perché la propoli svolge una funzione antibatterica, anti-dolore e sedativa del cavo orale. È importante acquistare uno spray alla propoli di buona qualità e non eccedere nell’uso, ma attenersi alle indicazioni riportate nella confezione;

Mangiare il miele

Il miele può essere assunto nelle bevande tiepide per mineralizzare l’organismo e anche per lenire il cavo orale. Si tratta di un ingrediente magico che merita di essere assunto in questo periodo come dolcificante e come aiuto per ammorbidire l’area della bocca e della gola.

Placche in gola farmaci

Le placche in gola vengono solitamente curate con l’assunzione di farmaci e, in questo caso, è il medico curante che decide quale cura farmacologica attuare in base alla natura fungina, batterica o virale del problema. Solitamente se le placche sono estese e vi sono dei virus circolanti e diffusi, i medici procedono con la prescrizione degli antibiotici, farmaci che risolvono il problema annientando i batteri che hanno causato l’infezione.

È importante, quando vengono prescritti gli antibiotici, procedere con l’assunzione di gastro protettori o di fermenti lattici che vanno a ristabilire il corretto equilibrio della flora batterica intestinale. Nella cura delle placche alla gola può essere impiegata anche la penicillina e i farmaci con principio attico si amoxicillina.

Le cure di questa tipologia devono essere concluse in base alle indicazioni del medico perché siano efficaci, quindi mai interrotte anche se si notano miglioramenti.

Di solito le placche in gola possono indurre alla febbre e anche a forti mal di testa. In questi casi il medico procede alla prescrizione di paracetamolo e di antinfiammatori che aiutano a lenire il dolore alla gola, anche il mal di testa e la spossatezza alle articolazioni tipica della febbre. Nulla vieta di associare alle cure antibiotiche dei rimedi naturali che aiutano a risolvere più velocemente il problema.

Leave a Reply