Cardioaspirina a cosa serve? Dosaggio e controindicazioni

 Cardioaspirina a cosa serve? Dosaggio e controindicazioni

Cardioaspirina a cosa serve

Entrata ormai nelle nostre vite da molto tempo, la Cardioaspirina è uno dei prodotti di punta della nota casa farmaceutica Bayer.

Ma la conosci così bene come pensi? In questo articolo trovi tutte le indicazioni su come assumere questo fondamentale farmaco anticoagulante salvavita, a cosa serve, benefici, dosaggio, controindicazioni effetti collaterali.

Cardioaspirina a cosa serve
Cardioaspirina a cosa serve

La Cardioaspirina è stretta parente dell’Aspirina, differisce solamente dalla quantità di acido acetilsalicilico presente all’interno della composizione. Infatti, nella Cardioaspirina il componente è presente nella quantità di 100 mg contro i 500 mg dell’Aspirina.

Impedisce la formazione di coaguli di sangue nelle arterie e può aiutare alcune persone a ridurre il rischio di un infarto o di un ictus.

Cardioaspirina a cosa serve

È un medicinale che va preso con cautela e sotto stretto controllo medico. È considerato un farmaco salvavita e, come tale, va assolutamente abolito il fai da te.

Per chi ha avuto un attacco di cuore, la Cardioaspirina può aiutare a prevenire un secondo attacco. La stessa cosa si può dire per chi ha già avuto un attacco ischemico, spesso un segno di avvertimento di un ictus.

Chi invece non ha mai avuto un infarto o un ictus deve parlare con il proprio medico prima di iniziare ad assumere il medicinale ogni giorno.

La Cardioaspirina riduce il rischio di un attacco cardiaco ma può anche provocare situazioni emorragiche anche gravi. Inoltre, non è ancora chiaro se il farmaco può prevenire gli attacchi se non hanno avuto precedenti. Per tutti gli effetti collaterali della Cardioaspirina leggi il nostro articolo a riguardo.

Il medicinale può essere utilizzato anche da chi:

  • ha subito un intervento chirurgico o un’angioplastica
  • soffre di una malattia arteriosa periferica
  • soffre di fibrillazione atriale.

Cardioaspirina come funziona

Durante le prime fasi di una malattia cardiaca, il colesterolo si sviluppa nelle pareti di una o più arterie coronarie. I depositi innescano l’infiammazione, producendo delle placche che restringono l’arteria. Questi blocchi possono impedire al muscolo cardiaco di ottenere tutto il sangue di cui ha bisogno, spesso causando l’angina pectorus.

Ti potrebbe interessare:  Eiaculazione precoce? Masturbarsi prima di un rapporto funziona?

Nella maggior parte dei casi la placca sviluppa una fessura o una rottura ed espone i suoi contenuti nel flusso sanguigno. Le piccole cellule del sangue, le piastrine, si attaccano alla rottura e si attivano, formando un coagulo che blocca completamente l’arteria. Questo uccide le cellule muscolari del cuore che si basano su quella specifica arteria per avere il sangue ricco di ossigeno.

La Cardioaspirina impedisce gli attacchi cardiaci, bloccando le piastrine dal formare quei coaguli.

Cardioaspirina posologia

Per chi ha avuto problemi di infarto miocardico, la somministrazione consigliata è di 160 mg una volta al giorno. Come inibitore dell’aggregazione piastrinica si consiglia un dosaggio di 300-325 mg al giorno per un lungo periodo di tempo.

Per gli uomini con problemi circolatori dinamici (tromboembolia cerebrale) si usa per prevenzione 325 mg al giorno con un aumento graduale della dose fino a un massimo di 1 grammo al giorno. Per prevenire la trombosi si utilizzano 325 mg ogni 7 ore e in seguito 325 mg per tre volte al giorno.

Cardioaspirina controindicazioni e effetti collaterali

Chi non deve usare la Cardioaspirina?

L’uso è sconsigliato alle persone che hanno:

  • malattie con sanguinamenti interni come ulcera duodenale o diatesi emorragica.
  • le persone che soffrono di asma causata da salicilati
  • chi soffre di insufficienza cardiaca, renale o epatica.

Cardioaspirina prezzo

La Cardioaspirina è un medicinale salvavita. Come tale è mutuabile.

Se non vuoi fare coda per farti la ricetta ogni volta per non pagare il farmaco, puoi pagare un piccolo prezzo facendoti fare dal tuo medico la ricetta bianca non mutuabile.

10 scatole in 6 mesi a prezzo pieno (€ 2,35, poco meno il generico).

Maria

Sono una appassionata di benessere  di cura della persona. Aiuto le persone a stare bene con se stesse.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *