Dieta del gruppo sanguigno: cos’è e principali benefici

 Dieta del gruppo sanguigno: cos’è e principali benefici

Al giorno d’oggi, abbiamo davvero tante opportunità per stare in forma e prenderci cura dell’alimentazione. Una di queste è la dieta del gruppo sanguigno. Se sei qui, significa che ne hai sentito parlare e vuoi saperne di più.

Benissimo! Abbiamo preparato una guida utile allo scopo che puoi trovare nelle prossime righe.

dieta del gruppo sanguigno

Cosa è? 

La dieta del gruppo sanguigno è un regime alimentare molto famoso e oggetto di diversi dibattiti. Il suo inventore è il dottor Peter d’Adamo, una naturopata statunitense. D’Adamo ha parlato per la prima volta del regime alimentare oggetto dell’articolo che stai leggendo nel libro dal titolo L’alimentazione su misura.

In questo volume, uscito nel 1996, D’adamo cita la dieta, ricordando anche gli alimenti da includere e quelli che, invece, dovrebbero essere evitati.

Nel corso del tempo, il suo lavoro è stato preso in esame da diversi esperti in nutrizione in tutto il mondo.

Dieta del gruppo sanguigno: come si fa?

Come è chiaro anche dal nome, la dieta del gruppo sanguigno si basa proprio sul gruppo ematico, considerato da D’Adamo un punto di riferimento fondamentale per la salute. Secondo il suo punto di vista, il sangue è un’impronta genetica che ci caratterizza fortemente e alla quale non si dovrebbe mai smettere di fare attenzione.

Il gruppo sanguigno, basandosi sulle potenzialità del nostro apparato digerente, indicherebbe quali alimenti possiamo mangiare, qual è la tipologia di esercizio fisico migliore e le piante più adatte al nostro sistema immunitario.

Ciò che ha di interessante la dieta del gruppo sanguigno è anche il fatto che, ogni singolo gruppo ematico, è legato a una storia particolare.

Gruppo 0 (Cacciatore/raccoglitore): informazioni utili

In questo caso abbiamo a che fare con il gruppo sanguigno più antico, comparso per la prima volta in Africa. Le sue origini risalgono ai tempi in cui gli uomini si nutrivano dei prodotti della terra e dei frutti delle battute di caccia.

Chi ha questo gruppo ematico è dotato di un buon sistema immunitario. Un suo indiscusso punto debole, però, è la tiroide.

Per quanto riguarda l’alimentazione, si consiglia il consumo di carni magre e pesce. Molto importante, inoltre, è la pratica di una regolare attività fisica.

Gruppo A (agricoltore)

Secondo la teoria della dieta del gruppo sanguigno, i soggetti annoverati in questa categoria vivono meglio se consumano frutta e verdura.

Il loro metabolismo ha caratteristiche opposte rispetto a quelle delle persone con gruppo O. L’apparato digerente e il sistema immunitario di queste persone sono molto fragili. L’attività fisica più adatta a loro è lo yoga.

Gruppo B (Pastore e nomade)

In questo caso, la dieta migliore è molto bilanciata. Non a caso include numerosi alimenti. Chi ha il gruppo sanguigno B può a tutti gli effetti definirsi onnivoro.

Secondo D’Adamo, il regime alimentare ideale dovrebbe comprendere carni magre, pesce e verdure a foglia verde.

Gruppo AB (Moderno o Enigmatico)

Chi possiede questo gruppo ematico molto giovane, che riguarda circa il 5% dell’umanità, dovrebbe limitare il consumo di carne rossa. Da prediligere è invece quello di pesce e latticini.

Benefici

Quali sono i benefici della dieta del gruppo sanguigno? In primo piano ricordiamo la possibilità di seguire un piano alimentare personalizzato, che comprende anche consigli sull’attività fisica. Non ci sono vere e proprie controindicazioni.

In alcuni casi, come per esempio quello del gruppo sanguigno 0, c’è però il rischio di eccedere con le proteine, con grossi rischi per la salute dei reni.

L’approccio, in generale, può avere dei benefici. Va però allineato alle condizioni del singolo individuo.

Dieta del gruppo sanguigno: cosa mangiare?

dieta del gruppo sanguigno-1

Quando si parla di cosa mangiare con la dieta del gruppo sanguigno, le cose cambiano a seconda del singolo individuo.

Ecco, nello specifico, cosa viene consigliato a ciascun gruppo ematico.

  • Gruppo 0: carni rosse, uova, frutta e verdura.
  • Gruppo A: pesce con molti omega 3, uova.
  • Gruppo B: carne, pesce, alcuni tipi di legumi.
  • Gruppo AB: pochi tipi di carne, pesce.

Potrebbe esserti utile disporre di una guida completa dalla quale apprendere in maniera più approfondita cosa mangiare e come adottare un regime alimentare sano e corretto.

Dimagrire Gruppo Sanguigno A, è la soluzione che fa al tuo caso. 

Scopri di più


Cibi da evitare: indicazioni utili

Anche i cibi da evitare cambiano a seconda del gruppo sanguigno di appartenenza. Vediamo qualche indicazione di massima.

  • Gruppo 0: carne di maiale e insaccati, cereali, latticini.
  • Gruppo A: carne, latte, latticini, cereali contenenti glutine.
  • Gruppo AB: Formaggi stagionati, latte intero, tutte le verdure e tutta la frutta fatta eccezione per quello che non è concesso al gruppo A e al gruppo B.

Post consigliati

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *