Ricette grano saraceno: proprietà e utilizzi in cucina

 Ricette grano saraceno: proprietà e utilizzi in cucina

Scopriamo insieme le ricette con il grano saraceno, le proprietà e come cucinarlo.

Il grano saraceno è uno degli ingredienti base della cucina naturale e salutare. Le sue proprietà dal punto di vista nutrizionale sono davvero notevoli e inserire questo cereale nella nostra dieta aiuta il nostro organismo a restare in forma.

Il grano saraceno è naturalmente privo di glutine quindi è perfetto per le persone celiache o intolleranti al glutine.

Questo cereale è ricco di Sali minerali in particolare: Zinco, Selenio e ferro.

Dalla pianta si può ottenere il miele, ma il grano saraceno si consuma più comunemente nelle minestre; in forma di farina per la preparazione della polenta taragna, della polenta saracena, delle crespelle e della pasta alimentare e per la preparazione di biscotti e dolci.

ricette-grano-saraceno

Come cuocere il grano saraceno:

Prima di essere cucinato necessita di essere lavato con cura. È preferibile anche più di un lavaggio in acqua fredda fino a che l’acqua non risulta limpida. Una volta scolati, i chicchi devono essere tostati per un paio di minuti dopodiché possono essere cotti in acqua calda salata per un tempo non inferiore ai 30 minuti.

Una volta lessato il grano saraceno può essere gustato e condito a piacimento. Sono tante le ricette con il grano saraceno: è possibile infatti preparare delle ottime insalate fredde con legumi e verdure o di salmone affumicato e avocado.

ricette-grano-saraceno-crostata

Ricette grano saraceno: Crostata con la marmellata

Questa crostata è realizzata con la farina di grano saraceno per conferire una consistenza e un sapore più rustico e genuino al proprio dolce.

Ingredienti:

150 g di farina 0

150 g di farina di grano saraceno

80 g di zucchero di canna

80 g di zucchero semolato

160 g di burro

1 uovo intero (medie dimensioni)

1 tuorlo

un pizzico di cannella (a piacere)

una manciata di sale

un cucchiaino di lievito per dolci

350 gr di confettura di lamponi, oppure mirtilli rossi o fragole.

Procedimento:

Amalgamare il burro freddo di frigo allo zucchero di canna. Formare la classica fontana con la farina 00 e farina di grano saraceno, formate un buco al centro e aggiungete l’uovo ed il tuorlo, la cannella (ed il lievito se preferite) e il sale. Successivamente, lavorate velocemente tutti gli ingredienti fin quando non saranno del tutto amalgamati. Poi, formate un panetto e fate riposare in frigo per almeno un’ora. Il mio consiglio è di far riposare la frolla in frigo per più tempo possibile.

Inoltre, se possedete un mixer o bimby il procedimento sarà ancora più veloce. Basta mettere tutti gli ingredienti al suo interno, azionare per un minuto circa, il tempo necessario per amalgamare il tutto. Formare un panetto e riporto il frigo.

Trascorso il tempo necessario di riposo della frolla, prelevatela dal frigo, ammorbiditela leggermente con le mani e lavoratela con un mattarello su di una spianatoia leggermente infarinata. Ricordatevi di mettere un po’ di pasta frolla da parte per le decorazioni finali. Trasferite la pasta frolla all’interno di uno stampo da crostata da 24- 26 cm di diametro preventivamente imburrato. Bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta, aggiungete la marmellata a vostra scelta e livellate per bene la superficie.

Cuocete in forno statico e preriscaldato a 180° per 35 massimo 40 minuti circa. Sfornate, fate raffreddare per bene e servite.

Astrid Oriani

Ciao sono Astrid, Appassionata di cucina e di blogging. Ho iniziato scrivendo per il mio blog personale di cucina, poi mi sono appassionata alla scrittura ed ho intrapreso collaborazioni con molti siti web del settore.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *