Il latte di soia fa male? Proprietà soia e benefici

Il latte di soia fa male? Questa domanda, periodicamente, torna al centro dell’attenzione di chi, ogni giorno, si impegna per consumare alimenti naturali e sani. Vediamo anche benefici e proprietà della soia.

Il latte di soia nello specifico è considerato una valida soluzione in caso di intolleranza al lattosio. Questa condizione, dovuta alla carenza di enzima lattasi, rende impossibile il consumo di latte vaccino e dei suoi derivati.

Definibile più correttamente come “bevanda a base di soia”, si ottiene con soia e acqua. Se vuoi sapere qualcosa di più sulle sue proprietà e controindicazioni, seguici nelle possime righe e scopri la guia che abbiamo preparato sul tema.

Soia proprietà

proprietà della soia

proprietà della soia

Prima di capire se il latte di soia fa male, vediamo un attimo qualche informazione sul suo ingrediente principale. Quali sono le proprietà della soia? Tra i benefici principali ricordiamo la capacità di regolarizzare l’intestino.

Questa proprietà è dovuta alla presenza di fibre e licitina. Per proseguire nell’elenco ricordiamo la presenza degli isoflavoni, sostanze che aiutano a tenere sotto controllo condizioni fastidiose come i disturbi della menopausa.

La soia, però, è davvero molto di più per la salute! Per capire il suo ruolo è il caso di citare gli studi che, in questi anni, hanno portato alla luce l’efficacia della genisteina, una molecola considerata tra i più efficaci agenti anti tumorali.

Nella soia, inoltre, è presente la daidzeina. Di cosa si tratta? Di un isoflavone che ricopre un ruolo fondamentale per la salute.

Aiuta infatti a prevenire la decalcificazione ossea, una delle principali cause dell’osteoporosi. La soia, inoltre, è un legume fondamentale anche perché è in grado di supportare l’organismo durante il sempre delicato periodo premestruale.

Soia Calorie

Un altro passaggio da compiere prima di vedere se il latte di soia fa male riguarda il suo apporto calorico. Cento grammi di prodotto, apportano mediamente 33 calorie. Per fare un confronto veloce con il latte vaccino, ci si accorge che il secondo è leggermente più calorico. Per cento grammi di latte di mucca, infatti, si parla di 61 calorie.

Tornando al latte di soia, vediamo i valori nutritivi. Tenendo sempre conto di 100 grammi di prodotti, si possono trovare questi principi nutritivi

  • 2 grammi circa di grassi, dei quali più o meno 0,2 di grassi saturi
  • 3 grammi circa di carboidrati
  • 3 grammi circa di proteine
  • 0,3 grammi di fibre
  • 4 mg di calcio

Latte di soia Benefici

Proseguendo a parlare delle caratteristiche del latte di soia, dobbiamo fare riferimento anche a benefici come la mancanza di colesterolo. Da ricordare, inoltre, è il contenuto di grassi e carboidrati inferiore rispetto al latte di mucca.

I pregi di questo alimento sono numerosi. Tra questi è possibile ricordare il contenuto di amminoacidi. Fondamentale è specificare che è privo di glutine. Questa caratteristica lo rende adatto all’alimentazione quotidiana dei celiaci e degli intolleranti al glutine.

Il latte di soia, inoltre, è utile contro il reflusso gastrico. Come dimostrato da diversi studi, interviene in maniera positiva nella regolazione della flora intestinale.

Il latte di soia fa bene o male?

Il latte di soia fa male

Il latte di soia fa male

Il latte di soia fa male? Ci sono molte controversi in merito. Una di queste riguarda la presenza dei fitoestrogeni.

Questi ormoni, secondo uno specifico filone di studi, hanno un ruolo notevole nell’aumento del rischio di cancro al seno. Le teorie in questione, però, sono state smentite da ricerche che hanno analizzato soggetti di provenienza asiatica.

In quei Paesi, infatti, il consumo di latte vegetale è molto più alto. Bassa, però, è l’incidenza di cancro al seno. Lo stesso vale per le neoplasie al colon e alla prostata.

La questione non è però completamente chiara. Bisogna anche considerare che sono molto diversi i tipi di tumori che possono colpire il seno.

Ecco perché, in linea di massima, i medici tendono a sconsigliare l’assunzione di questo latte vegetale alle donne che stanno vivendo una terapia per il cancro al seno.

Se hai paura dei possibili problemi che ti può portare bere spesso latte di soia, potresti scegliere il latte di mandorla e prepararlo con un fantastico estrattore a freddo.

Controindicazioni

La risposta alla domanda “il latte di soia fa male?” è quindi dipende. Fattori specifici come la salute della singola persona influiscono molto.

Da ricordare sono anche le controindicazioni, come per esempio i problemi renali. Il latte di soia, infatti, è ricco di ossalati.

Queste sostanze aumentano il rischio d’insorgenza di calcoli ai reni. Un’altra controindicazione da ricordare è la candida.

Per chi soffre di questa patologia intima, l’aumento di acidità provocato dall’assunzione di latte di soia può peggiorare le cose.

Leave a Reply